Le tabelle toponomastiche in Friuli
viste da Pirani.

 

 

Nel corso di una puntata di “Porta a Porta”, il sig. Mario Pirani, editorialista di un noto quotidiano romano, ha affermato di essere passato in Friuli e di aver notato dei cartelli con le indicazioni delle località bilingui, in italiano e in friulano: da ciò ha dedotto addirittura che il Friuli si starebbe preparando alla successione dall’Italia!

 Fuarce Friûl invita il sig. Pirani a documentarsi meglio e a girare un po’ di per l’Italia: vedrebbe così che i cartelli bilingui si trovano anche in Sardegna, in Piemonte, in Calabria, in Puglia, in Alto Adige e, per quanto riguarda i ladini, nelle province di Belluno, Bolzano e Trento. Chissà se riuscirà mai a capire che quello dell’uso delle lingue di minoranza è un diritto sancito dalla Costituzione Italiana?

 Udine, 29 maggio 2001

                                                                                               la segreteria politica di Fuarce Friûl